Blogging Tips#16: Blogetiquette, ovvero il galateo della blogosphera/1

    Se ne parla tanto: cosa è corretto fare, cosa è meglio non fare, cosa assolutissimamente non fare. Ovvero, quali sono le regole dell'educazione della blogosphera

    Quello che vi presento non è un elenco esaustivo, ma un concentrato di buone pratiche che ho tratto da wikipedia, da altri blog, dalla mia esperienza. Pratiche che, diciamolo, valgono non solo nella blogosphera, ma anche nella quotidianità! ;)













    Questa è la regola fondamentale, non solo nella blogosphera, ma ovunque. In particolare, bisogna ricordare che dietro ogni blog c'è sempre un individuo che, come noi, merita rispetto. La buona educazione non va dimenticata solo perchè ci troviamo dietro ad un pc. Anzi, a volte ci vuole ancora più tatto ed educazione, perchè nei rapporti 2.0 manca un tipo di comunicazione importantissimo: la comunicazione non verbale che, a volte, esprime molto più di mille parole e tramette infinitamente più messaggi rispetto ai dialoghi che facciamo. Quindi: rispetto e buona educazione. Sempre e comunque.










    Diretta conseguenza della prima regola è questa: voi, quando entrate in casa di qualcuno vi sbragate sul divano, urlate e vi comportate in maniera offensiva? No, vero? Perchè siamo persone educate e lo siamo anche sul web. I nostri blog sono le nostre casette, e tutte le persone educate chiedono permesso quando entrano in una casa non loro. Commenti anonimi, offensivi, negativi per il puro gusto della negatività, non portano da nessuna parte. Chi semina vento, raccoglie tempesta. Con la gentilezza, il rispetto e l'educazione, invece, si coltivano i rapporti, che possono anche trasformarsi da virtuali a reali.


     






    Se scriviamo un post e inseriamo testi provenienti da altre fonti, citiamole e aggiungiamo un bel link. La condivisione è l'anima del web 2.0: l'autore ve ne sarà riconoscente e magari si "sdebiterà" nominando a sua volta il vostro blog. In questo modo tutti usufruiranno di un po' di visibilità in più! ;)









    Prendere a modello un blog che ci piace per lo stile, la grafica, i contenuti è un'ottima cosa. Ognuno di noi ha sempre da imparare dall'altro, soprattutto all'inizio della nostra avventura nella blogosphera. Non cadiamo, però, nel tunnel di escludere dalle nostre letture alcuni blog talentuosi solo perchè ci paiono più belli dei nostri, ed i nostri un rospo al confronto, oppure perchè abbiamo l'idea che ci possano "rubare" followers!! 
    L'invidia in senso sano porta a migliorarci, ci stimola a cambiare a imparare sempre più. Se entriamo nel tunnel dell'invidia cattiva, invece, ci saturiamo di negatività, ci precludiamo incontri e scambi creativi e, sostanzialmente, ci isoliamo. E invece cos'è il web 2.0? Condivisione! (vi uscirà dalle orecchie al termine di questo post).


     






    Stesso discorso fatto per i testi: se usiamo un'immagine non nostra all'interno di un post, segnaliamo con un bel link dove l'abbiamo trovata. E non facciamo i furbi: non scriviamo solo "immagini via pinterest" o "immagini via google". Sbattiamoci un po' e cerchiamo la fonte originale. Se non la troviamo, e vogliamo postare lo stesso l'immagine, segnaliamo che non abbiamo trovato la fonte, magari qualcuno ce la indicherà e potremo rimediare.




     




    Cerchiamo di visitare i blog che vengono a trovarci e di lasciare un commento. Rispondiamo ai commenti che vengono postati sul nostro blog, principalmente se sono delle domande. Come fa piacere a noi ricevere visite, è giusto anche visitare chi viene a trovarci. Ora, io so che questo ultimo aspetto è molto difficile per questioni di tempo. Lavoro, famiglia, casa, blog, progetti extra: tutte noi abbiamo una vita intensa e molto poco tempo, lo so. Io consiglio di non lasciarsi prendere dall'ansia di rispondere: ricordiamo però chi viene a trovarci e cerchiamo, in qualche modo, di contraccambiare, magari anche tramite un "ciao" o un pollice in alto su Facebook o un cuoricino su Instagram. Facciamo sentire che ci siamo, in qualche modo, e che siamo grati del fatto che quella persona è venuta a trovarci e ha speso il suo tempo (anch'esso prezioso) sul nostro blog.



    Ecco, questa è la prima parte delle regole di blogetiquette che ho raccolto per noi: per me e per voi. Spero di esservi stata utile!

    27 commenti

    1. Grazie davvero!!!
      I tuoi consigli sono sempre molto utili.

      Elisa

      RispondiElimina
    2. Regole così scontate che vengono violate quotidianamente.
      Quel che è giusto fare è sotto gli occhi di tutti eppure nel blog come nella vita ci si casca sempre.
      Personalmente sono carente soprattutto nel 6 punto. Mi ripropongo di scrivere a tutti i blog che vado a trovare (o che sono venuti a trovarmi) ...e poi invece
      grazie per questi spunti

      RispondiElimina
      Risposte
      1. E' molto difficile rispondere sempre a tutti, anch'io non ci riesco. Però ritengo sia corretto, magari non tutti i giorni, ma quanto più possibile. E poi, ora ci sono talmente tanti strumenti per rimanere in contatto: Facebook, Instagram, mail... Bisogna trovare il modo per far sentire che i commenti che vengono lasciati sono apprezzati e che senza di quelli, a tutti gli effetti, il blog sarebbe un luogo arido e monidirezionale.

        Elimina
    3. Mara..
      Molti di questi spunti andrebbero applicati anche nella quotidianità..
      La gentilezza e la buona educazione per esempio.
      Grazie
      Mary

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Infatti io lo dico proprio: regole che valgono anche nella quotidianità... Anzi, bisognerebbe fare un inno alla gentilezza in questi tempi un po' scorbutici e frettolosi...

        Elimina
    4. Ciao, utile come sempre, e mi accodo a Irene per il punto 6...
      un abbraccio
      Lisa

      RispondiElimina
    5. Cara Mara, condivido appieno tutti e 6 i punti e personalmente cerco di applicarli il più possibile salvo quando passi inesorabilmente a trovare più volte determinate blogger e loro puntualmente non ricambiano mai la visita, alla lunga anche i più buoni propositi vengono meno e finisco per non andar più a visitare quei blog...sinceramente mi è anche capitato di non essere risposta se ponevo un quesito ed anche questo Ti fa capire che dall'altra parte c'è poco interesse, quasi come se un follower fosse solo un numero - certo non pretendo che ci si ricordi di ogni singolo iscritto ma cmq un minimo di slancio nei riguardi del lettore è doveroso....
      A presto
      Antonella

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Mi trovi d'accordo Antonella, penso che il tempo di tutti sia prezioso e sia gentile ricordarlo e ricordarselo.

        Elimina
    6. Ciao Mara, io non sono blogger ma follower ed e' vero e' piacevole quando chi segui con piacere ti risponde ,io credo di essere educata chidere "permesso" quando entro e trovo che le tue regole valgano anche nella vita di ogni giorno ma e' sempre meglio ricordarle . Ciao buona giornata.

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ciao Roberta, buona giornata anche a te!

        Elimina
    7. Grazie molto per i tuoi consigli sempre molto utili!💜
      Ciao Fabrizia

      RispondiElimina
    8. Carissma Mara , mi verrebbe da dire "sante parole" !!!!!
      Per qualche misterioso motivo, su internet spesso vengono esaltate certe caratteristiche. Per questo motivo chi è educato e gentile ,in maniera tutto sommato normale, risulta molto piu' piacevole e simpatico.
      Sorvolerei chi si da arie ed è maleducato come risulta....
      Molto volentieri mi sono iscritta via mail.
      A presto Ilaria

      RispondiElimina
    9. Proprio il post utile per me che sono nuova del web! Attenderô con trepidazione altri tuoi consigli! Intanto se ti va puoi venire a farmi visita!
      Um saluto Dany

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie Dany! e auguri al tuo "piccolo uomo" che ha compiuto 18 anni!

        Elimina
    10. Un vero e proprio galateo delle buone maniere! Quando tutto questo si mette inpratica nella vita di tutti i giorni è più facile applicarlo anche in rete...
      Sono curiosa di leggere la seconda parte!!
      baci,
      Grazia

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Già, è vero: bisogna cominciare dalla vita reale....hai proprio ragione Grazia!

        Elimina
    11. Ciao Mara, come sempre d'accordissimo con quello che scrivi, soprattutto riguardo le citazioni e l'invidia, che credo non porti assolutamente a niente di positivo: il blog è uno spazio personale dove condividere quello che si fa e piace, o le proprie competenze, non una competizione. Poi, riuscire a bloggare al meglio, è un'altra cosa.
      Aspetto la seconda puntata! :)
      Baci!!

      RispondiElimina
    12. Buonasera,
      spero qualcuno di voi possa assolvermi: giorni fa ho invitato due amici a cena, il piacere di una tavola ben preparata, candele, fiori ecc... ma comunque due amici, quindi cena informale nell'essenza. ho preparato un piatto tipico sardo, i colurgiones (ravioli di patate) conditi con sugo di pomodoro. Li ho serviti (come faceva sempre mia nonnna) nei piatti fondi, ebbene la mia amica mi ha inseguito in cusina e con un tono di rimprovero ha sentenziato: "piatti fondi solo per zuppe e minestre!" ho sbagliato davvero così tanto o l'errore è stato di invitarla a casa mia?
      grazie se vorrete rispondermi!
      rita

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Ah ehm, qui si parla di blogetiquette, non di galateo da tavola...

        Elimina
      2. buongiorno,
        mi spaice. speravo di avere conforto!
        grazie, alla prossima.
        rita

        Elimina
    13. Ciao Mara, mi sai dire se a luglio verrà fatto il mercatino d'antiquariato a Piazzola ?
      Grazie
      RosaRita

      RispondiElimina
    14. Buonasera! Ho creato il mio blog da pochi giorni e queste "pillole" mi sono davvero utili, pian piano le leggerò tutte ! :)Grazie!!
      Mary

      RispondiElimina

    Thank you for visiting me! All your comments make me happy! I will read each one carefully and respond to them!