{The Books Cafè}: Il gioco di Ripper, che delusione

Sono una lettrice della Allende. Ossia ho letto TUTTI i libri della Allende, la amo, è una delle mie autrici preferite. 
Però. 
Ho già usato un "però" parlando de Il quaderno di Maja e oggi ne uso uno ancora più grande. Un grande PERO'.
Andiamo diretti al sodo: questo libro non mi è piaciuto. Isabel Allende ha voluto cimentarsi con una tipologia di romanzo totalmente nuova per lei: il thriller.
Ora, forse io sono condizionata dal fatto che avendo letto e amato i libri della Allende (fino a Il quaderno di Maya), mi aspetto sempre di immergermi nel suo mondo magico, caldo, sensuale e coraggioso di donne forti sudamericane che lottano per raggiungere ciò che vogliono, ciò in cui credono. Quindi forse la novità del thriller (genere che tra l'altro non amo particolarmente) mi ha disorientata. 



Forse sono una conservatrice in fatto di gusti letterari e se imparo a conoscere un autore sotto una certa veste, scoprirlo sotto una completamente diversa non mi piace. Forse.

Però.
Però secondo me a questo romanzo manca qualcosa: è come se qualcuno che ha sempre cucinato torte meravigliosamente buone, a più strati, farcite con la più squisita delle creme pasticciere e ricoperte del più fine cioccolato, si trovasse a dover preparare una crostatina light. 
Impresa difficilissima, scometto che si sentirebbe non completamente a suo agio e avesse la tentazione, fortissima, di aggiungere un po' di burro qua e là. 
Ecco, questa è la descrizione che secondo me calza a pennello per la Allende che scrive un thriller: forse le andava un po' stretto, forse non era proprio a suo agio e, in alcune parti, è "scivolata" un po'.

Ma ora sono curiosa, qualcuno di voi ha letto "Il gioco di Ripper"? Qualche lettrice accanita della Allende come me ha voglia di farmi sapere le sue impressioni?

In attesa, vi auguro di godere di questo meraviglioso e rigenerante week end lungo!



post signature

11 commenti

  1. Non ho ancora letto il gioco di ripper ne il quaderno di maja... mi devo preoccupare??
    C'è tra me e i libri dell' Allende una comunicazione che dura da vent'anni
    ho paura che venga meno... sono troppo legata alle sue eroine in particolare ad Ines.

    Tenterò la lettura in fondo sono già sul mio comodino
    Baci
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Anna, prova e poi sappimi dire! Anch'io adoro la Allende da circa 20 anni ;)

      Elimina
  2. E' vero. Di I. Allende ci si innamora,li ho letti tutti , a parte questo che citi e penso che non leggerò, ma dopo "Il piano infinito" e Inès , difficilmente verrà scritto di meglio. Già con Zorro è iniziato il declino.
    Un' altra scrittrice che merita molto e che adoro è C. Dunne.
    Buona settimana
    laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che della Dunne non ho mai letto niente? Rimedierò. Ora sul mio comodino c'è "Sabato" di McEwan. Ciao Laura!

      Elimina
  3. Io non mi perdo un libro di Isabel Allende. Di solito li divoro, adorando comunque i thriller, sono andata a rilento nella lettura di questo. Non mi ha preso e alla fine, sono rimasta molto delusa anche io.
    Peccato. Spero che tornerà ai suoi romanzi che tanto mi hanno appassionata.
    Stefy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedremo Stefy... Sono un po' delusa anch'io...

      Elimina
  4. Non ho ancora letto "Il gioco di Ripper" ma anch'io con il quaderno di Maya ero rimasta un pò perplessa.. Adoro Isabelle Allende e quel suo modo magico, surreale di raccontare storie. "L'isola sotto il mare" rimane, secondo me, il suo libro migliore.. la magia esotica di Haiti, i profumi, i sapori che riesci a percepire leggendo quelle pagine, una sensazione indescrivibile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non posso dimenticare "La casa degli spiriti" e "Ines dell'anima mia" :)

      Elimina
  5. devo dire la verità: a me è piaciuto tantissimo, forse perchè amo i thriller.. Io sono una fan sfegata della Allende e ho adorato i suoi romanzi, compreso questo.. Mi piace quando gli scrittori si reinventano un pò.. Mi spiace che non ti sia piaciuto.. d'altronde il mondo è bello perchè vario.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie per questo tuo commento! Sono felice di sapere che a qualcuno è piaciuto! :)

      Elimina
  6. Amo l'Allende ed amo anche i thriller, ma questo... Mi ha lasciato proprio l'amaro in bocca, non mi ha preso per nulla... Un vero peccato!

    RispondiElimina

Thank you for visiting me! All your comments make me happy! I will read each one carefully and respond to them!